LUCAS KILIAN (1579-1637)
RITRATTO DI ALBRECHT DURER 1608

Bulino, mm 255×196. Stato: I/IV

Eccellente prova estremamente nitida e contrastata in uno stato ante litteram, avanti le iscrizioni nel dorso del libro che Durer tiene in mano. L’esemplare risulta mutilo delle tablette che compaiono sopra e sotto l’immagine, necessarie per determinare gli stati.
L’assenza del testo nel libro ci pone di fronte a una prova non segnalata dai repertori, dunque antecedente al primo stato ante litteram, probabilmente stampato quando ancora non erano presenti le tablette sopra e sotto. Un unicum di grande interesse collezionistico, non presente nei database dei musei consultati.
L’esemplare è stampato su carta vergellata avente filigrana “Stemma di Ausburg” databile ai primi del ‘600.

L’incisione è diventata una delle rappresentazioni più note di Dürer. Fu incisa da Kilian da un lavoro di Johann Rottenhammer che ritraeva il dipinto di Dürer La festa delle ghirlande di rose del 1506 che fu commissionato dai mercanti tedeschi della Confraternita del Rosario per la chiesa di San Bartolommeo a Venezia. Dürer si è raffigurato nel quadro devozionale della Vergine col Bambino a destra.
La copia dipinta della Festa delle ghirlande di rose era nota nel XIX secolo per essere nella collezione della famiglia Grimani a Venezia, ma oggi risulta distrutta. Potrebbe essere stata commissionata per sostituire l’originale pala d’altare di Dürer nella chiesa di San Bartolomeo che fu acquistata dall’imperatore Rodolfo II nel 1606 e, secondo il rapporto di Sandrart, avvolta in cotone e tappeti e trasportata da quattro uomini forti attraverso le Alpi a Praga.

Bibl: Hollstein 33

STUDIO FABRIZIO PAZZAGLIA

Ci occupiamo di Arte grafica dal 1999.

DOVE SIAMO

Via Calzapalla, 1
61029 Urbino (PU)

CONTATTI
SEGUICI SU