GIUSEPPE VIVIANI (1898-1965)
Autoritratto 1950

Litografia mm 240×150. Cornice: mm 470×570.

Litografia firmata in basso a destra a matita dal maestro. Foglio facente parte della Cartella “Viviani, 6 prose, 7 litografie, 2 acquforti”, edita dalla casa editrice, Nistri-Lischi, Pisa.
Qui Viviani è ritratto con una protesi. Ebbe infatti un’infanzia profondamente segnata dalla morte del padre, chimico e direttore di una fabbrica che produceva acido solforico nella zona di Ferrara, il quale mancò quando Viviani aveva solo due anni. Con la madre si trasferì allora nella casa del nonno materno, ortopedico specializzato nella realizzazione di protesi per gli arti.

Euro: 400

STUDIO FABRIZIO PAZZAGLIA

Ci occupiamo di Arte grafica dal 1999.

DOVE SIAMO

Via Calzapalla, 1
61029 Urbino (PU)

CONTATTI
SEGUICI SU