GIORGIO GHISI (1520-1582)
VENERE E ADONE 1557

Bulino, mm 338X253. Stato: Probabile V/VII

Bella impressione di questo splendido soggetto del maestro mantovano. Il foglio si presenta in buone condizioni conservative, mancante di 4 mm in basso. Cosa che non rende possibile di identificare con precisione lo stato, visto che in questa porzione di carta si susseguono gli indirizzi degli stampatori. I segni sono comunque nitidi e ben leggibili cosa che fa escludere si possa trattare degli ultimi stati. Da un soggetto di Teodoro Ghisi

La scena rappresenta la storia di Venere che si innamora di Adone. Marte si ingelosì e si trasformò in un cinghiale che uccise Adone. Ghisi pone proprio una testa di cinghiale sotto il piede di Venere, come per scongiurare quel momento.

Bibl: Bartsch 41; Bellini 31
Euro: 700

STUDIO FABRIZIO PAZZAGLIA

Ci occupiamo di Arte grafica dal 1999.

DOVE SIAMO

Via Calzapalla, 1
61029 Urbino (PU)

CONTATTI
SEGUICI SU