CORNELIS CORT (1533-1578)
ECCE HOMO 1572

Bulino, mm 327×215. Stato: I/III con la firma del Cort e dello stampatore Lafreri

Bellissimo esemplare con inchiostratura nitida e omogenea di questo soggetto derivato da un lavoro di Etienne Duperac. Prova completa di tutta la parte figurata, rifilata all’impronta del rame nel raro primo stato di tre prima dell’indirizzo di Giovanni Orlandi e della successiva riduzione della lastra.

Esemplare stampato su carta vergellata databile alla seconda metà del ‘500 in ottimo stato di conservazione, applicato su antico supporto solo ai lati superiori.

Foglio inciso con il tipico segno di Cornelis Cort: il bulino genera effetti di chiaroscuro e movimento grazie a sapienti incroci curvilinei. Un procedimento tecnico, denominato marezzatura, che verrà esasperato dagli autori fiamminghi come Jan Muller, Saenredam, Goltzius.

Bibliografia: Hollstein 60.
Euro: 750

STUDIO FABRIZIO PAZZAGLIA

Ci occupiamo di Arte grafica dal 1999.

DOVE SIAMO

Via Calzapalla, 1
61029 Urbino (PU)

CONTATTI
SEGUICI SU