AGOSTINO VENEZIANO (1490-1536)
ERCOLE E ANTEO 1533

Bulino, mm 238×162. Stato: II/III

Bellissima prova caratterizzata da inchiostratura nitida e contrasti forti.

Prova completa di tutta la parte figurata, mancante della tablette bianca in basso. E’ presente il monogramma dell’autore e la firma dello stampatore Salamanca che determina il secondo stato prima dei ritocchi finali e dell’abrazione dell’indirizzo stesso. Esemplare stampato su carta vergata avente filigrana di difficile lettura (Scudo).

Il soggetto deriva da un’idea della scuola di Raimondi per il Cartone di Pisa poi replicato da Agostino per gli arrampicatori.

Al verso il timbro di collezione della contessa Rosa Costanza Piatti-Lochis (1856-1915) (Lugt 2026c). E un altro timbro non meglio identificabile.

Bibl: Bartsch 316
Euro: 650

STUDIO FABRIZIO PAZZAGLIA

Ci occupiamo di Arte grafica dal 1999.

DOVE SIAMO

Via Calzapalla, 1
61029 Urbino (PU)

CONTATTI
SEGUICI SU